A1 MASCHILE

Alla "Bianchi" ecco il Posillipo, mercoledì 23 ottobre (ore 20.30) la Pallanuoto Trieste sfida i partenopei

Alabardati al completo, in palio punti preziosi per la classifica. Daniele Bettini: "Loro quadrati e organizzati, sarà importante l'approccio al match"

Una sfida ormai “classica”. Mercoledì 23 ottobre, nella terza giornata del campionato di serie A1 maschile, alla “Bruno Bianchi” la Pallanuoto Trieste se la vedrà con il Posillipo. Inizio fissato alle ore 20.30.

Qui Pallanuoto Trieste
Dopo il positivo esordio con la Lazio (successo casalingo per 13-11) e il prevedibile capitombolo di Sori con il Recco (19-8 mercoledì scorso), la squadra del main-sponsor Samer & Co. Shipping ha lavorato con intensità per preparare la delicata sfida con il Posillipo. “Stiamo bene dal punto di vista fisico - spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste Daniele Bettini - siamo però ancora alla ricerca del ritmo partita. Abbiamo giocato poco in questo primo scorcio di stagione e ci ritroveremo davanti una squadra già ben rodata come il Posillipo”. Il tecnico ligure predica attenzione, anche perché la compagine partenopea può contare su molte individualità di spessore. “Hanno giocatori di alto livello - continua Bettini - e soprattutto esprimono una bellissima pallanuoto, sono organizzati e quadrati. Nelle prime due gare hanno raccolto un punto, di sicuro arriveranno qua a Trieste con tanta voglia di rivalsa. Sarà importante iniziare bene, l’approccio al match potrebbe essere determinante. E poi chiederò ai ragazzi di mantenere sempre alta la concentrazione”. Per quanto riguarda la formazione, Bettini ancora non ha deciso. Bisognerà aspettare l’allenamento di rifinitura di martedì sera per conoscere i tredici che scenderanno in acqua.

Gli avversari: Posillipo
Quella del 2019 è stata un’estate complicata per il blasonato circolo partenopeo. In ogni caso, la compagine guidata da Roberto Brancaccio, reduce dall’ottimo quinto posto dello scorso campionato, resta comunque competitiva anche senza stranieri. Senza lo squalificato Giuliano Mattiello, l’ossatura della squadra, composta dal portiere Tommaso Negri (costantemente uno dei migliori della categoria), dal talentuoso Paride Saccoia e dall’estroso centroboa Luca Marziali, garantisce comunque tanta continuità di rendimento. Accanto loro giostrano una serie di giovani prospetti (il Posillipo è campione d’Italia in carica Under 20) già molto affidabili. Vedi i fratelli Massimo e Gianpiero di Martire, Jacopo Parrella e Julien Lanfranco. La stagione dei rossoverdi è iniziata a metà settembre con il girone di Euro Cup a Malta, dove il Posillipo ha raccolto una vittoria (13-7 sul Valletta) e due sconfitte (8-15 con il Miskolc e 7-13 con il Noisy Le Sec). In campionato è arrivata una battuta d’arresto all’esordio con la Roma Nuoto (13-12 per i capitolini dopo un’autentica battaglia) e un pareggio (10-10) con la Rn Florentia alla “Scandone”. In serie A1 la Pallanuoto Trieste non ha mai battuto il Posillipo, negli 8 precedenti 7 vittorie partenopee e 1 pareggio.

Gli arbitri
La sfida tra Pallanuoto Trieste e Posillipo sarà diretta da Riccardo Carmignani di Messina e Gianluca Centineo di Palermo; delegato Dante Saeli.

La giornata
Turno infrasettimanale con tante partite dal pronostico incerto (compresa quella della “Bianchi”). A Siracusa andrà in scena il derby siciliano tra la lanciatissima Ortigia e il Telimar Palermo, la Roma Nuoto ospiterà una Sport Management non troppo brillante in questo primo scorcio di stagione, si preannuncia grande equilibrio anche in Rn Florentia-Quinto e Canottieri Napoli-Lazio. Compito molto più difficile per la Rn Savona, che renderà visita all’An Brescia. Missione impossibile invece per la neopromossa Rn Salerno, che attende la Pro Recco.

Potrebbe interessarti anche
L'Ortigia si scioglie alla "Bianchi", una grande Trieste coglie un successo di prestigio (11-10)
Non basta una grande rimonta. Alla "Bianchi" Trieste cede di misura alla Rn Florentia (12-13)