Alla "Bruno Bianchi" si gioca il derby del Triveneto. Domenica 9 aprile (ore 15.00) la Pallanuoto Trieste ospita l'attrezzato Css Verona

Sfida tra due squadre in buone condizioni di forma, le scaligere hanno tanta qualità ed esperienza. Ilaria Colautti: "Speriamo sia una partita corretta e divertente. Dovremo essere più precise in superiorità numerica"

Verso un derby del Triveneto che promette spettacolo. Domenica 9 aprile, nella terza giornata di ritorno del campionato di serie A2 femminile (girone Nord) la Pallanuoto Trieste affronterà alla “Bruno Bianchi” il Css Verona. Inizio gara fissato alle ore 15.00.

Si preannuncia una sfida interessante e combattuta, tra due squadre che vivono entrambe un buon momento di forma, le orchette sono quarte in classifica con 18 punti, le scaligere inseguono con 16, e determinate a conquistare il bottino pieno. Nella partita di andata si impose, a sorpresa, la Pallanuoto Trieste per 12-13. E nel dopo gara non mancarono tensioni e qualche polemica. “Proprio così – conferma l’allenatrice del settore femminile alabardato Ilaria Colautti – quel giorno l’epilogo è stato un po’ turbolento, ma mi auguro che tutto sia finito lì. Speriamo davvero di assistere ad una partita corretta e divertente, dove a farla da padrone sia soltanto il gioco”. 

La Pallanuoto Trieste si presenta al derby del Triveneto in discrete condizioni fisiche, anche se Ilaria Colautti dovrà un po’ dosare le forze delle sue atlete, considerato che molte di loro saranno anche impegnate nelle successive partite delle categorie giovanili. Ci sarà anche il capitano Francesca Rattelli, che non vuole mancare nonostante qualche problema fisico. “In ogni caso sarà una partita molto difficile per noi – continua la Colautti – il Verona ha diverse atlete di qualità ed esperienza. Dovremo giocare con grande concentrazione, sarà importante tenere una buona percentuale realizzativa nelle azioni in superiorità numerica”. Se le orchette sono reduci dalla preziosa vittoria casalinga sulla Marina Militare, che ha allontanato la zona play-out a ben 9 punti di distanza, il Css Verona ha messo sotto il Como (11-10) che tra l’altro anche perso la seconda posizione in classifica, adesso appannaggio dell’Imperia. La squadra allenata da Gaetano Del Giudice può contare su alcune individualità di spicco. Come Maria Verzini, con 41 gol capocannoniere del girone Nord, la portoghese Ines Braga, con esperienza in serie A1, e il centroboa Annalisa Bosello, una carriera ad altissimo livello con Orizzonte Catania, Plebiscito Padova e la nazionale azzurra. Infine, la designazione arbitrale: la partita tra Pallanuoto Trieste e Css Verona sarà diretta da Giorgia Filippini di Brescia. 

Potrebbe interessarti anche
Il 2019 si chiude in trasferta. Sabato 7 dicembre (ore 18.00) la Pallanuoto Trieste rende visita al Salerno
Prima prova regionale a Gorizia. Bernardi abbassa tutti i suoi personali, bene anche Antonione