Beffa firmata Gragnolati 2'' dalla fine, alla "Bianchi" la Pallanuoto Trieste si arrende al Milano (12-13)

Le orchette giocano una splendida partita, ma restano a mani vuote. Ugo Marinelli: "Il risultato negativo non toglie nulla alla nostra grande prestazione"

Amara e beffarda sconfitta per la Pallanuoto Trieste alla "Bruno Bianchi" contro la Kally Nc Milano nel quarto turno della serie A1 femminile. La squadra ospite si impone per 12-13 al termine di una gara al cardiopalma in equilibrio fino alle ultimissime battute. Partenza sprint delle ragazze di Binchi, che si portano subito avanti. Nel primo minuto Carrega sblocca la gara (0-1) e Bianconi raddoppia in controfuga (0-2). La reazione alabardata non si fa attendere, Jankovic segna in diagonale (1-2), Kempf acciuffa il pareggio in superiorità (2-2) e la stessa Jankovic firma il sorpasso (3-2). Nel secondo tempo break delle orchette con Kempf che insacca da boa (4-2), Bianconi in controfuga risponde (4-3), ma Trieste rimette la testa avanti con Klatowski (5-3) e Kempf (6-3). Nel terzo periodo le milanesi accorciano con i gol in superiorità di Anna Repetto (6-4) e Vukovic (6-5). Immediata la reazione delle alabardate, che vanno a segno con Gant (7-5) e Cergol che trova una splendida palombella da 10 metri (8-5). Gragnolati in controfuga riporta in scia Milano (8-6), prima del gol di Bettini in superiorità (9-6). Nell'ultimo minuto la doppietta di Gragnolati, prima da boa (9-7) e poi in superiorità (9-8) tiene le ospiti a galla. Ultima frazione equilibrata e combattuta più che mai. Si comincia con la quarta rete di Gragnolati, in superiorità (9-9), il sorpasso milanese di Bianconi in controfuga (9-10) e la rete della Apilongo da boa (9-11). Trieste reagisce e ribalta nuovamente il risultato. Segnano Cergol in superiorità (10-11), capitan Rattelli che firma il pari con una colomba in diagonale dagli 8 metri (11-11) e Bettini (12-11). Ma non è finita, le ospiti riacciuffano il pari con Vukovic a 34" dalla fine (12-12) e a 2 secondi dalla sirena trovano il definitivo 12-13 con Gragnolati in superiorità. "Le ragazze hanno lottato fino alla fine contro una squadra di grande esperienza e fisicità, in alcune fasi e in particolare nel finale abbiamo peccato di inesperienza ma questo non toglie nulla alla grande prestazione messa in campo" sono le parole del tecnico Ugo Marinelli a fine match.

PALLANUOTO TRIESTE - KALLY NC MILANO 12-13 (3-2, 3-1, 3-5, 3-5)
PALLANUOTO TRIESTE:
S. Ingannamorte, Zadeu, Kempf 3, Gant 1, Marussi, Cergol 2, Klatowski 1, E. Ingannamorte, Bettini 2, Rattelli 1, Jankovic 2, Russignan, Krasti All. Marinelli
KALLY NC MILANO: Imperatrice, Apilongo 1, Zandali, Mandic, A. Repetto 1, L. Repetto, Carrega 1, Bianconi 3, Gragnolati 5, Vukovic 2, Di Lernia, De Vincentis, Tamborrino All. Binchi
Arbitri: Frauenfelder e L. Bianco
Note: uscite per limite di falli A. Repetto (Mi) nel terzo periodo e Gant (Ts) nel quarto periodo; espulsi per proteste i tecnici Marinelli (Ts) nel terzo periodo e Binchi (Mi) nel quarto periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 3/10, Kally Nc Milano 5/9; spettatori 200 circa

Potrebbe interessarti anche
L'Ortigia si scioglie alla "Bianchi", una grande Trieste coglie un successo di prestigio (11-10)
Non basta una grande rimonta. Alla "Bianchi" Trieste cede di misura alla Rn Florentia (12-13)