Brave orchette! La Pallanuoto Trieste batte la Vela Ancona (8-9) e conquista la prima vittoria nel massimo campionato nazionale

Buon avvio alabardato (1-4), poi arriva la reazione della squadra di casa. Finale gestito con nervi saldi. Ugo Marinelli: "Successo prezioso, siamo molto contenti"

Finalmente orchette! Nell’ottava giornata della serie A1 femminile la Pallanuoto Trieste si impone sul campo della Vela Ancona (8-9) e conquista così la sua prima storica vittoria nel massimo campionato nazionale. Successo meritato quello conquistato dalla compagine alabardata al Passetto, arrivato al termine di un match combattuto, a tratti sofferto ma nel complesso ben gestito dalla giovanissime ragazze triestine. “Abbiamo iniziato con un buon pressing - racconta l’allenatore Ugo Marinelli a fine gara - poi però abbiamo commesso qualche errore di troppo. Nel finale la squadra ha controllato bene la situazione, facendo tesoro dall’esperienza accumulata in questa prima fase di campionato. Vittoria preziosa, siamo tutti molto contenti”.
La cronaca. Klatowski sblocca la situazione dopo poco più di 1’ (0-1), De Matteis impatta (1-1), poi le orchette provano a scappare grazie alle reti di capitan Rattelli (1-2), Bettini su rigore (1-3) e sempre Bettini (palombella sul palo lungo per l’1-4). Trieste sbaglia la controfuga del possibile +4 e nell’ultimo minuto del primo periodo incassa le reti di Strappato e Altamura per il 3-4. La Vela è in fiducia e in apertura di secondo periodo opera il sorpasso grazie alle reti di Stankovianska e Quattrini (5-4). Uccella ipnotizza Cergol dai 5 metri, la difesa alabardata regge ad una doppia inferiorità e finalmente arriva il 5-5 grazie ad una staffilata di Cergol. Si va al cambio di campo in perfetto equilibrio.
Nel terzo periodo la Pallanuoto Trieste allunga con decisione. Krasti sventa un pericoloso “uno-contro-zero” delle marchigiane e sul ribaltamento di fronte Bettini scrive 5-6 grazie ad una secca conclusione in superiorità. Tensione alle stelle, poi nell’ultimo minuto del tempo accade di tutto. Kempf da boa mette in porta il 5-7 e proprio sulla sirena Klatowski pesca il “jolly” da metà campo per il prezioso 5-8. Si entra negli ultimi 8’ di gioco con le orchette sul +3. Nel quarto periodo la Vela reagisce. Quattrini in superiorità sigla il 6-8, Cergol rimette le cose a posto in controfuga (6-9), il finale però è incandescente. La squadra di casa spinge forte in pressing e recupera un paio di palloni che valgono il 7-9 di Strappato (con l’uomo in più) e l’8-9 di Altamura su rigore a 32’’ dalla sirena. Le orchette gestiscono con tranquillità l’ultimo possesso e conquistano così il bottino pieno. Adesso la lunga sosta, il campionato di A1 femminile ripartirà l’1 febbraio 2020.

VELA ANCONA - PALLANUOTO TRIESTE 8-9 (3-4; 1-2; 0-3; 3-1)
VELA ANCONA:
Uccella, Strappato 2, Ivanova, Santini, Ferretti, Fiore, Di Martino, Stankovianska 1, Santini, De Matteis 1, Altamura 2, Quattrini 2, Andreoni. All. Pace
PALLANUOTO TRIESTE: S. Ingannamorte, Zadeu, Kempf 1, Gant, Marussi, Cergol 2, Klatowski 2, E. Ingannamorte, Bettini 3, Rattelli 1, Jankovic, Russignan, Krasti. All. Marinelli
Arbitri: Braghini e Navarra
NOTE: uscite per limite di falli Rattelli (T) e Ivanova (A) nel quarto periodo; nel secondo periodo Uccella (A) ha parato un rigore a Cergol; superiorità numeriche Vela Ancona 3/10 + 1 rigore, Pallanuoto Trieste 2/10 + 2 rigori

Potrebbe interessarti anche
Under 20: Michele Mezzarobba al Mondiale, il talento alabardato giocherà la rassegna iridata in Kuwait
Troppi errori in fase offensiva, alla "Simone Vitale" Pallanuoto Trieste battuta dalla Rn Salerno (8-5)