Nuoto Assoluti

Campionati Italiani di Categoria: la stagione si chiude con due medaglie e due record regionali ritoccati. Frida Cottic: "Notevoli miglioramenti"

I nuotatori della Pallanuoto Trieste protagonisti al Foro Italico. Alessia Capitanio oro nei 400 misti, Davide Galimberti argento negli 800 stile. Bene anche Gaia Capitanio, Roberta Antonione e Pietro Cirillo

La stagione del nuoto si è chiusa alla grande. Il Foro Italico di Roma ha infatti ospitato i Campionati Italiani di Categoria e i nuotatori della Pallanuoto Trieste, guidati a Roma da Frida Cottic e Federica Maso, hanno messo a segno risultati di notevole spessore. “Abbiamo finito in bellezza - spiega l’allenatrice Frida Cottic - i ragazzi hanno sempre dato il massimo. In queste ultime gare hanno dimostrato di essere molto maturati sotto il profilo mentale, soprattutto quando si tratta di gestire gare di alto livello. Siamo molto soddisfatti”.
Al Foro Italico la Pallanuoto Trieste ha portato cinque atleti: Alessia Capitanio, Gaia Capitanio e Davide Galimberti nella categoria Senior, Roberta Antonione e Pietro Cirillo nella categoria Cadetti.
La medaglia più preziosa l’ha conquistata Alessia Capitanio, grande protagonista nei 400 misti, vinti con il tempo di 4’45’’11. Un oro davvero pesante per Alessia, capace di lasciarsi alle spalle due forti atlete olimpiche come Luisa Trombetti e Alessia Polieri. Nella stessa gara quarto posto per Gaia Capitanio in 4’55’’64.
Sale sul podio anche Davide Galimberti, ottimo secondo (dietro all’astro nascente azzurro Domenico Acerenza) negli 800 stile in 8’03’’21, tempo che vale anche come nuovo record regionale su questa distanza. Davide Galimberti si piazza quinto nei 400 stile in 3’54’’66 e settimo nei 200 farfalla in 2’02’’73 (suo personal best). Ma non è tutto. Davide ritocca un altro record regionale, quello sui 1500 stile, chiusi al quarto posto con il tempo di 15’33’’63. Nei 200 misti quinto posto per Alessia Capitanio in 2’19’’13, ovvero suo primato stagionale in questa specialità. Alessia si classifica sesta nei 200 rana, con il suo nuovo personal best di 2’34”24.
Per quanto riguarda la categoria Cadetti, Roberta Antonione si è piazzata 15esima nei 100 stile con il tempo di 58’’64. Per Roberta, la più piccola del gruppo, buonissima prova nei 200 stile: 14esimo posto in 2’06’’91, mettendo in vasca tanta grinta in una specialità tra le più insidiose. Pietro Cirillo si prende il 15esimo posto nei 100 rana in 1’06’’03 (suo personal best). Nei 200 rana Pietro accede alla finale che nuota in 2’22’05, toccando in nona posizione. E adesso un po’ di meritata vacanza per tutti, atleti e staff.

Potrebbe interessarti anche
Orchette troppo imprecise, alla "Vassalo" il Bogliasco supera la Pallanuoto Trieste (7-5)
Scontro diretto, sabato 19 ottobre (ore 15.00) la Pallanuoto Trieste affronterà in trasferta il Bogliasco