Cuore orchette, alla "Bruno Bianchi" battuto il Bogliasco (14-13)

Match combattuto ed equilibrato. Ilaria Colautti: "Brave le ragazze a crederci, vittoria che ci dà morale"

Grazie ad un quarto periodo tutto cuore, alla “Bruno Bianchi” la Pallanuoto Trieste si è imposta sul Bogliasco per 14-13, incamerando così il primo successo nel girone A della serie A1 femminile e proiettandosi nel migliore dei modi verso la seconda fase di campionato. Soddisfatta a fine gara l’allenatrice Ilaria Colautti: “Un match duro e combattuto. A lungo siamo state sotto nel punteggio, le ragazze sono state brave a crederci e a ribaltare la situazione. Una vittoria che ci dà morale in vista del prosieguo della stagione”.
La cronaca. Le orchette partono forte, ma hanno il torto di sbagliare tanto al tiro. Gagliardi è subito immarcabile a boa (1-0 dopo 1’), Rogondino trova l’1-1, Klatowski sbatte un rigore sulla traversa, Gant porta avanti la squadra di casa e un Bogliasco molto cinico chiude il primo periodo sul 2-2 grazie ad un gol di Rogondino in superiorità. In apertura di seconda frazione le liguri mettono la freccia e Trieste si ritrova costantemente ad inseguire. Franci scrive 2-3, Rattelli si fa respingere un rigore da Malara e le ospiti scappano sul +3 (2-5 e 3-6 con una staffilata mancina di Cuzzupè). Boero su rigore e Bettini con due gol in 20’’ rimettono in scia le orchette sul 5-6, difeso da una gran bella parata di Sara Ingannamorte: si va al cambio di campo col Bogliasco avanti di 1. Nel terzo periodo le ragazze in calottina blu imprimono un’altra accelerazione. Mauceri sfrutta una palla vagante per il 5-7, Marussi accorcia (6-7), Giulia Millo e Cavallini (entrambe in superiorità) riportano il vantaggio esterno di nuovo sul +3 (6-9). Trieste reagisce e nel momento più difficile trova le energie per effettuare il controsorpasso. Gagliardi fa un altro “numero” ai due metri e Bettini concretizza un perfetto assist di Gant: 8-9 all’ultimo mini-riposo. Ora l’inerzia è nelle mani delle orchette. Gagliardi, Gant, Cergol e Klatowski chiudono un parzialone di 6-0 per il 12-9 a 4’20’’ dalla fine. Ma il Bogliasco non si arrende. Amedeo, Santinelli e Lombella riaprono i giochi sul 13-12 a 1’44’’ dall’epilogo, Klatowski in superiorità ridà fiato a Trieste (14-12), ma la solita Rogondino trova il varco giusto per il 14-13 a 59’’ dalla fine. Le orchette difendono con ordine e si prendono così un successo legittimo, arrivato al culmine di una bella battaglia sportiva. “Vittoria sofferta e meritata - chiude il d.s. Andrea Brazzatti - brava la squadra, siamo sulla strada giusta”.

PALLANUOTO TRIESTE - BOGLIASCO 14-13 (2-2; 3-4; 3-3; 6-4)
PALLANUOTO TRIESTE:
S. Ingannamorte, Gagliardi 3, Boero 1, Gant 2, Marussi 1, Cergol 1, Klatowski 2, E. Ingannamorte, Bettini 4, Rattelli, Jankovic, Russignan, Krasti. All. I. Colautti
BOGLIASCO: Malara, Lombella 1, Cavallini 1, Cuzzupè 1, Mauceri 1, G. Millo 2, Santinelli 1, Rogondino 4, Paganello, Carpaneto, Franci 1, Amedeo 1, Sokhna. All. Sinatra
Arbitri: L. Bianco e Roberti Vittory
NOTE: uscita per falli G. Millo (B) nel terzo periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 3/6 + 4 rigori, Bogliasco 4/12 + 1 rigore; nel primo periodo Klatowski (T) ha tirato un rigore sulla traversa, nel secondo periodo Malara (B) ha parato un rigore a Rattelli

Potrebbe interessarti anche
Un gol a 1'01'' dalla fine condanna Trieste, la Florentia sorride (7-6)
Orchette alla "Nannini", Trieste di scena sul campo della Rn Florentia