Gant a Catania, Elisa Ingannamorte smette: in bocca al lupo ragazze!

Il d.s. Brazzatti: "Veronica la aspettiamo di nuovo a Trieste, Elisa speriamo possa rimanere in società"

  • Gant a Catania, Elisa Ingannamorte smette: in bocca al lupo ragazze!
  • Gant a Catania, Elisa Ingannamorte smette: in bocca al lupo ragazze!

Due orchette lasciano la Pallanuoto Trieste di serie A1 femminile. Si tratta di Veronica Gant, difensore classe 2002, che approda in prestito per una stagione all’Orizzonte Catania e Elisa Ingannamorte, centroboa classe 1999, che smette con la waterpolo giocata.
“Alla Pallanuoto Trieste devo tutto - spiega Veronica - ho scelto però di provare un’esperienza nuova. Non è facile lasciare casa e la tua squadra, in questo momento, a 19 anni, mi sento pronta per un’avventura sportiva completamente diversa. Ovviamente un grande ringraziamento va alla società, ai tecnici e alle mie compagne”.
“Ogni viaggio, bello o faticoso giunge alla fine - racconta Elisa - la pallanuoto è entrata nella mia vita quando ne avevo più bisogno, è stata la mia spalla. Ho imparato tantissimo in questi anni, ringrazio la società, i miei allenatori, lo staff, le persone che ci sono state accanto e che ci hanno portato a conquistare quel sogno chiamato serie A1, le mie compagne di squadra, Beatrice Cergol e mia sorella Sara, tutta la Pallanuoto Trieste che è diventata per me una seconda famiglia”.
“Veronica ha espresso la volontà di provare un’esperienza in un club blasonato come l’Orizzonte - analizza il direttore sportivo della Pallanuoto Trieste Andrea Brazzatti - andrà in prestito per un anno, le facciamo un grosso in bocca al lupo e ovviamente la aspettiamo di nuovo a Trieste. Elisa è stata una delle artefici della doppia promozione delle orchette dalla B alla serie A1, ha sempre dato il massimo in acqua, speriamo possa rimanere in società per lavorare con i più piccoli”.

Potrebbe interessarti anche
Prenotazioni aperte per assistere alla partita tra Pallanuoto Trieste e An Brescia
Orchette scatenate alla "Bianchi", Trieste supera il Como Nuoto (16-13)