A1 MASCHILE

Intenso common-training alla Bruno Bianchi tra la Pallanuoto Trieste e l'An Brescia vice-campione d'Italia.

Cinque allenamenti e tanta fatica per gli alabardati. Piccardo: "Test utilissimo per adattarci ai ritmi della nuova categoria"

E’ stato un test parecchio impegnativo, ma per la Pallanuoto Trieste si è trattato dell’occasione giusta per assaggiare per la prima volta i ritmi della serie A1. Tra poco più di due settimane gli alabardati di Stefano Piccardo inizieranno la loro avventura nel massimo campionato nazionale 2015/2016 e la fase di preparazione è entrata nella fase più calda. Nella vasca esterna della Bruno Bianchi ha fatto capolino la squadra vice-campione d’Italia, ovvero l’An Brescia di Alessandro Bovo, che per tre giorni ha sostenuto un intenso common-training con la Pallanuoto Trieste. Capitan Giorgi e compagni hanno comprensibilmente fatto tanto fatica al cospetto di una delle compagini più forti d’Europa, che nel 2014 raggiunse anche la final-six di Champions League e che anche in questa stagione è la più seria rivale della scudettata Pro Recco. Ritmi diversi, impatto fisico parecchio pesante, tanta fatica sotto il piano del nuoto: tutto comunque ampiamente previsto dallo staff tecnico alabardato.
L’allenatore Stefano Piccardo prova a tracciare un bilancio di questi duri cinque allenamenti al cospetto della corazzata lombarda. “Nel complesso direi è andata abbastanza bene - spiega il tecnico ligure - ci siamo scelti un avversario bello tosto, ma per noi è l’ideale per adattarsi ai ritmi del campionato di serie A1. Abbiamo incontrato molte difficoltà, dobbiamo abituarci a un gioco molto diverso, possiamo e dobbiamo migliorare ancora tanto”. Piccardo analizza gli aspetti positivi e quelli meno positivi del common-training con l’An Brescia: “A tratti abbiamo difeso come dobbiamo fare sempre, ovvero con ordine e la giusta aggressività. Invece, spesso siamo andati molto in affanno sul loro pressing molto alto e in fase offensiva ci siamo ritrovati in difficoltà nel costruire gioco”.
Nemmeno il tempo di concludere gli allenamenti con la squadra di Alessandro Bovo, e la Pallanuoto Trieste partirà alla volta della Campania, dove tra venerdì 11 e domenica 13 settembre sarà impegnata nel torneo internazionale “Terzo Trofeo Cilento Costa Blu”, dove incrocerà tre rivali del campionato di serie A1, ovvero Canottieri Napoli, Acquachiara e Lazio, e due importanti team europei, i croati del Posk Spalato e i tedeschi del Duisburg. 

Potrebbe interessarti anche
Under 15: la Pallanuoto Trieste batte il Vicenza, terzo successo di fila nel girone A del campionato Triveneto
Parata di stelle alla "Bruno Bianchi". Mercoledì 19 febbraio (ore 20.00) la Pallanuoto Trieste ospita la Pro Recco