A1 MASCHILE

La Pallanuoto Trieste contro l'imbattibile Pro Recco. Sabato 23 febbraio (ore 18.00) a Sori gli alabardati affronteranno i campionissimi liguri. Daniele Bettini: "Proveremo a giocare con ordine e organizzazione"

I padroni di casa sono la miglior squadra in circolazione. Non ci sarà Petronio (squalificato), dentro il 2002 Mladossich. L'allenatore: "Stiamo lavorando bene in allenamento, questa partita ci servirà per crescere"

Sul campo della squadra più forte del mondo. Sabato 23 febbraio, nella sesta giornata di ritorno della serie A1 maschile, la Pallanuoto Trieste sarà impegnata nella piscina di Sori contro la Pro Recco. Inizio fissato alle ore 18.00.

Qui Pallanuoto Trieste
Il fondamentale successo casalingo con il Catania ha garantito una bella boccata d’ossigeno per la squadra alabardata, sotto forma di tre punti importantissimi per classifica e morale in un frangente molto delicato della stagione. Ma il calendario non è affatto amico del gruppo del main-sponsor Samer & Co. Shipping, che nel giro di due settimane dovrà vedersela con Pro Recco e Sport Management (ovvero prima e terza forza del torneo). L’allenatore Daniele Bettini è concentrato sul confronto impossibile con i campioni d’Italia in carica. “Sappiamo che il risultato non è praticamente in discussione - spiega il tecnico ligure - però il nostro compito è quello di andare a Sori e provare a mettere in difficoltà la miglior squadra in circolazione. Proveremo sì a limitare i danni, ma con l’obiettivo di giocare con ordine e organizzazione. E’ una partita che ci può fare crescere molto”. La battaglia di sabato scorso con il Catania ha lasciato qualche strascico in casa triestina, vedi i leggeri infortuni di Michele Mezzarobba e Federico Panerai (che a Sori comunque ci saranno) e la squalifica di un turno per Ray Petronio, che tornerà disponibile per la trasferta di Busto Arsizio. Al suo posto dentro il 2002 Andrea Mladossich. “Nonostante qualche acciacco fisico - continua Daniele Bettini - stiamo lavorando abbastanza bene in allenamento. In queste due settimane svolgeremo un ciclo di carico, con l’obiettivo di mettere ulteriore benzina nel serbatoio per presentarci al meglio al rush finale della regular-season”.

Gli avversari: Pro Recco
In questa stagione la corazzata guidata dal “mostro sacro” Ratko Rudic ha messo nel mirino lo scudetto, e sarebbe il 14esimo consecutivo e 33esimo in totale, e soprattutto la Champions League, che l’ambiziosissimo club ligure non vince dal 2015. La rosa della Pro Recco è un concentrato di talento e forza fisica senza eguali. In porta si alternano il croato Marko Bijac e l’airone Stefano Tempesti, della munitissima pattuglia di marcatori spicca su tutti il fenomenale montenegrino Aleksandar Ivovic, tra gli esterni c’è l’imbarazzo della scelta: i mancini sono Filip Filipovic (che ha vinto tutto con la Serbia) e Gonzalo Echenique (miglior marcatore in A1 del Recco con 44 gol), la freccia azzurro Francesco Di Fulvio non ha bisogno di ulteriori presentazioni, la coppia di centroba è composta da Matteo Aicardi e Micheal Bodegas. E non è tutto, considerato che altri fuoriclasse (Mandic, il gigantesco Kayes, il nuovo arrivo Dobud) sono disponibili solo per la Champions League. In questa stagione tra campionato e coppa il Recco ha sempre vinto, fatta esclusione per lo 0-5 a tavolino incassato per il match con il Posillipo dello scorso 20 ottobre.

Gli arbitri
La partita tra Pro Recco e Pallanuoto Trieste sarà diretta dai fischietti Andrea Zedda e Attilio Paoletti.

Come seguire la partita
Dalle ore 18.00 la pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà gli aggiornamenti in tempo reale sulla gara del Foro Italico.

La giornata
Sono tre gli incontri di maggiore interesse in questo sesto turno di ritorno. Si inizia con quello tra un Catania in cerca di rilancio e una Lazio lanciata in zona final-six, punti pesantissimi in chiave lotta per evitare i play-out in palio anche nel match del Foro Italico tra Roma Nuoto e Canottieri Napoli, e nel derby ligure tra Bogliasco e Rn Savona. Sfida di alta classifica tra Posillipo e Florentia, compito arduo per l’Ortigia Siracusa che ospita lo Sport Management e gara quasi impossibile per il Quinto con l’An Brescia.   

La classifica
Pro Recco 51, An Brescia 51, Sport Management 42, Posillipo 33, Lazio 28, Rn Florentia 27, Ortigia Siracusa 26, Quinto 25, Roma Nuoto 18, Pallanuoto Trieste 18, Canottieri Napoli 17, Rn Savona 15, Catania 10, Bogliasco 10.

Potrebbe interessarti anche
Criteria Kinder+Sport di Riccione, riscontri positivi per Roberta Antonione e Pietro Cirillo
Orchette da applausi! Alla "Bianchi" la Pallanuoto Trieste supera la Rn Bologna (12-10) nello scontro al vertice