A1 MASCHILE

La Pallanuoto Trieste torna a sorridere. In una "Bruno Bianchi" senza pubblico battuti i liguri del Quinto (14-13)

Gara pirotecnica, decisivo il gol a 1'37'' dalla fine segnato da Milakovic. Daniele Bettini: "Successo importante, che strano giocare in questa atmosfera..."

Vittoria sofferta ma molto preziosa. Nell’anticipo della quarta giornata di ritorno della serie A1 maschile, in una “Bruno Bianchi” senza tifo (si è giocato a porte chiuse), la Pallanuoto Trieste ha battuto il Quinto per 14-13 al termine di un’autentica battaglia. “Ci servivano questi tre punti - spiega a fine match l’allenatore alabardato Daniele Bettini - certo che giocare in un’atmosfera così, con gli spalti deserti, non è semplice e un po’ ne abbiamo risentito”.
La cronaca di una gara a dir poco scoppiettante. Si segna tantissimo fin dal primo sprint. Gogov sblocca la situazione dopo 57’’ su rigore (1-0), Mezzarobba si inventa il 2-0 e Panerai in superiorità scrive 3-0. Gara in discesa per gli alabardati? Assolutamente no. Vanno a segno, sempre in superiorità, Guidi, Rocchi (su pregevole assist di Panerai), Mugnaini, Mezzarobba e Lindhout: 5-3. Lo scatenato Panerai insacca il 6-3 e Giorgetti su rigore chiude la frazione sul pirotecnico 6-4. Ritmi forsennati anche nel secondo periodo. Il solito Panerai firma il 7-5, Giorgetti risponde su rigore (7-5), Panerai cala il poker (8-5) e Gitto rimette in scia il Quinto (8-6). Prima del cambio di campo gli ospiti si riportano sotto con Mugnaini e Tabbiani, che replica alla staffilata di Gogov. A metà gara il punteggio recita 9-8 per la Pallanuoto Trieste.
Il terzo periodo si apre con la rete di Milakovic (10-8) e la doppia espulsione (per reciproche scorrettezze) di Panerai e Fracas. Trieste perde anche Petronio (definitiva) e incassa la rimonta dei biancorossi, firmata Gitto e Guidi (10-10). Un “alzo e tiro” di Milakovic vale il nuovo prezioso +1 (11-10), salvaguardato da una gran parata di Oliva d’istinto. Si entra negli ultimi 8’ di gara sull’11-10. Il quarto tempo è romanzesco. Podgornik trova lo spiraglio giusto sul primo palo (12-10), Gavazzi insacca il 12-11 e Milakovic in superiorità mette in porta il 13-11. Il Quinto però non cede di un millimetro. Mugnaini da boa accorcia sul 13-12, Giorgetti sbaglia un rigore (traversa) ma subito dopo insacca il pallone del 13-13 a 2’50’’ dalla fine. La gara si decide in volata. Milakovic in superiorità trova l’importantissimo 14-13, ma l’ultima occasione capita nella mani di Lindhout che timbra il palo ad una manciata di secondi dalla sirena. Vincono gli alabardati e si riportano un po’ più vicini al quinto posto della classifica, in attesa delle gare di sabato 7 marzo.

PALLANUOTO TRIESTE - QUINTO 14-13 (6-4; 3-4; 2-2; 3-3)
PALLANUOTO TRIESTE:
Oliva, Podgornik 1, Petronio, Rocchi 1, Panerai 4, Turkovic, Gogov 2, Milakovic 4, Vico, Mezzarobba 2, Spadoni, Mladossich, Persegatti. All. Bettini
QUINTO: Pellerano, Gambacciani, Fracas, Mugnaini 3, Giorgetti 3, Lindhout 1, Gavazzi 1, Guidi 2, Tabbiani 1, Perongini, Gitto 2, Amelio, Valle. All. Luccianti
Arbitri: Navarra e Petronilli
NOTE: espulsi Panerai (T) e Fracas (Q) nel terzo periodo; usciti per limite di falli Petronio (T) nel terzo periodo, Rocchi (T) e Turkovic (T) nel quarto periodo; nel quarto periodo Giorgetti (Q) ha sbagliato un rigore (traversa); superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 7/12 + 1 rigore, Quinto 5/12 + 3 rigori

Potrebbe interessarti anche
Guadagnin e Favero lasciano l'attività agonistica, Panerai non rinnova. Sara, Margherita e Federico: grazie
Finalmente piscina! Riaperta la "Bruno Bianchi", ritornano ad allenarsi le due squadre di A1 e nuoto Assoluti