A1 MASCHILE

A Mompiano sorride l'An Brescia (16-5), ma una buona Pallanuoto Trieste regge il confronto con la seconda forza del torneo

Esordio nel massimo campionato nazionale per i giovani alabardati Diomei e Ricciardi (entrambi del 2001). Daniele Bettini: "Giocato a viso aperto prima del calo nel finale"

Si chiude con una sconfitta, sul campo della seconda forza del torneo, il girone di andata della serie A1 maschile per la Pallanuoto Trieste. Nella piscina di Mompiano l’An Brescia si è imposto per 16-5, restando così in scia alla capolista Pro Recco, mentre gli alabardati rimangono agganciati al quinto posto in classifica, a +1 sul Savona che ha battuto lo Sport Management. "Sono abbastanza soddisfatto della prestazione, abbiamo giocato a viso aperto contro una squadra che ogni anno è impegnata nella lotta scudetto. Peccato per il calo fisico accusato nel quarto periodo" le parole del tecnico Daniele Bettini a fine gara.
I padroni di casa sbloccano il match dopo 2'18" con Cannella (1-0). Non si fa attendere la risposta degli alabardati: capitan Petronio firma il pareggio (1-1), ma i ragazzi di Bovo si riportano avanti con i gol di Nikolaidis da boa (2-1), Figari (3-1) e ancora Cannella (4-1). L’avvio del secondo periodo è di marca lombarda, Bertoli in controfuga firma il 5-1. Milakovic accorcia le distanze con una conclusione potente e precisa in superiorità (5-2), Nikolaidis risponde in controfuga (6-2) prima del 6-3 firmato Panerai, che conquista e realizza una superiorità numerica. A pochi secondi dalla sirena Oliva salva la porta neutralizzando una superiorità avversaria con due interventi provvidenziali. Nella terza frazione i bresciani incrementano il vantaggio, anche grazie a una solida tenuta difensiva. Segna il solito Cannella (7-3), poi è Bertoli a insaccare l'8-3. Milakovic sbaglia un rigore (parata di Del Lungo) e nel finale del tempo i padroni di casa trovano ancora il gol con Cannella (9-3) e Guerrato in superiorità (10-3). Il quarto periodo si apre con la marcatura di Tononi (11-3). Risponde Petronio su rigore (11-4), ma il Brescia continua ad incrementare il bottino di reti: vanno a segno Balzarini (12-4), Christian Presciutti su rigore (13-4), Nicholas Presciutti e Guerrato in superiorità (15-4). Gogov sigla il 15-5 e Cannella insacca il 16-5 a 57" dalla sirena. Da segnalare nell'ultima frazione l'esordio assoluto nella massima serie per i giovani alabardati Giovanni Diomei e Michele Ricciardi (entrambi del 2001).
Sabato 15 febbraio, nella prima giornata di ritorno, la Pallanuoto Trieste sarà impegnata al Foro Italico con la Lazio (ore 18.00).

AN BRESCIA - PALLANUOTO TRIESTE 16-5 (4-1; 2-2; 4-0; 6-2)
AN BRESCIA:
Del Lungo, Alesiani, C. Presciutti 1, Buha 1, Cannella 5, Nikolaidis 2, Guerrato 2, Balzarini 1, N. Presciutti 1, Bertoli 1, Figari 1, Tononi 1, Bucci. All. Bovo
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 2, Rocchi, Panerai 1, Diomei, Gogov 1, Milakovic 1, Vico, Mezzarobba, Spadoni, Mladossich, Ricciardi. All. Bettini
Arbitri: Petronilli e Rotondano
NOTE: usciti per limite di falli Podgornik (T), Mladossich (T) e Alesiani (B) nel quarto periodo; nel terzo periodo Del Lungo (B) ha parato un rigore a Milakovic (T); superiorità numeriche An Brescia 7/11 + 2 rigori, Pallanuoto Trieste 2/11 + 3 rigori; spettatori 500 circa

Potrebbe interessarti anche
Guadagnin e Favero lasciano l'attività agonistica, Panerai non rinnova. Sara, Margherita e Federico: grazie
Finalmente piscina! Riaperta la "Bruno Bianchi", ritornano ad allenarsi le due squadre di A1 e nuoto Assoluti