A1 MASCHILE

A Mompiano vincono i vice-campioni d'Italia, l'An Brescia si impone sulla Pallanuoto Trieste (16-10) secondo pronostico. L'allenatore Bettini: "Prestazione nel complesso positiva. Ora pensiamo alle prossime gare"

Padroni di casa sempre avanti nel punteggio, gli alabardati comunque reggono il confronto. Poker per Drasko Gogov. Il d.s. Brazzatti: "Visto buone cose, non abbiamo sfigurato"

Pronostico rispettato a Mompiano. Nella dodicesima (penultima) giornata di andata del campionato di serie A1 maschile, l’An Brescia ha battuto la Pallanuoto Trieste per 16-10. Risultato già messo in preventivo, la squadra di Daniele Bettini ha disputato un buon match sul campo dei vice-campioni d’Italia. “Prestazione nel complesso positiva – spiega l’allenatore alabardato – a parte qualche evidente calo di concentrazione, però abbiamo fatto bene in superiorità. E ora iniziamo a pensare ai prossimi delicati impegni”.
Bovo rinuncia a Christian Presciutti e al nazionale Gallo, ma il Brescia ha comunque abbondanza di soluzioni. Muslim sbocca la situazione in superiorità (1-0 dopo 1’20’’ di gioco), Gogov batte Del Lungo dalla distanza (1-1), poi grazie alle reti di Muslim, Figlioli (uomo in più) e Bertoli (controfuga) i vice-campioni d’Italia scappano sul 4-1 di fine primo periodo. Gli alabardati sono in partita. Nel giro di 90’’ in apertura di secondo periodo Gogov e Vico riportano gli ospiti sul -1 (4-3), Figlioli risponde dalla distanza (5-3), di nuovo Gogov accorcia sul 5-4. Il solito Figlioli realizza il rigore del 6-4, con conseguente definitiva per Rocchi. Podgornik tiene in scia Trieste con una bella conclusione dalla distanza (6-5), ma prima del cambio di campo arriva il nuovo allungo dei lombardi con Rizzo, Nicholas Presciutti e Bertoli: 9-5 a metà gara.
Il terzo periodo inizia con la doppietta di Panerai, il Brescia risponde con Guerrato, Janovic e Figlioli (12-7). Si entra negli ultimi 8’ di gioco con i padroni di casa sul +5 e gara virtualmente in ghiaccio. Nel quarto periodo le squadre continuano a produrre tante iniziative. Tre gol a stretto giro di Muslim e Nicholas Presciutti valgono il +8 lombardo (15-7). La Pallanuoto Trieste rialza la testa: Gogov, Mezzarobba e Ferreccio (inframezzati da Muslim) riducono il passivo sul definitivo 16-10. “A sprazzi ho visto cose interessanti soprattutto dal punto di vista difensivo – conclude il d.s. Andrea Brazzatti – non abbiamo sfigurato al cospetto di una squadra fortissima come il Brescia”. Sabato 12 gennaio primo impegno casalingo del 2019, alla “Bianchi” arriva l’Ortigia Siracusa (ore 18.00).

AN BRESCIA - PALLANUOTO TRIESTE 16-10 (4-1; 5-4; 3-2; 4-3)
AN BRESCIA:
Del Lungo, Guerrato 1, Figlioli 4, Garozzo, Rizzo 1, Muslim 5, Nora, N. Presciutti 2, Bertoli 2, Janovic 1, Vukcevic, Morretti. All. Bovo
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 1, Petronio, Ferreccio 1, Giorgi, Panerai 2, Gogov 4, Turkovic, Vico 1, Mezzarobba 1, Spadoni, Rocchi, Persegatti. All. Bettini
Arbitri: Navarra e Zedda
NOTE: uscito per falli Rocchi (T) nel secondo periodo; superiorità numeriche An Brescia 7/11 + 1 rigore, Pallanuoto Trieste 4/5

Potrebbe interessarti anche
Le orchette giocano in casa. Domenica 20 gennaio alla "Bianchi" (ore 16.30) la Pallanuoto Trieste affronta il Locatelli
Scatta il girone di ritorno. Sabato 19 gennaio alla "Bruno Bianchi" (ore 18.00) la Pallanuoto Trieste ospita il sorprendente Quinto. Daniele Bettini: "Per fare risultato niente pause e distrazioni"