A1 MASCHILE

Nell'anticipo vince la corazzata di Ratko Rudic, a Sori Pallanuoto Trieste battuta dal Recco (19-8)

Per la squadra alabardata comunque una buona prestazione al cospetto dei campioni d'Italia in carica. Esordio in A1 per Lorenzo Zadeu

Tutto come da pronostico nell’anticipo della seconda giornata del campionato di serie A1 maschile. A Sori la Pro Recco campione d’Italia in carica ha superato la Pallanuoto Trieste per 19-8. “Siamo abbastanza soddisfatti della prestazione - spiega il d.s. Andrea Brazzatti a fine gara - abbiamo giocato un buon match al cospetto di una squadra tra le più forti in assoluto a livello europeo”.
La corazzata di Ratko Rudic sblocca la situazione dopo appena 45’’ con Aicardi. Trieste potrebbe pareggiare ma Gogov sbaglia un rigore e la Pro Recco allunga sul 4-0 grazie a Aicardi, Di Fulvio (controfuga) e Mandic (con l’uomo in più). Petronio sorprende Prian dalla distanza per il 4-1, poi Figlioli, Luongo e il solito Mandic confezionano il 7-1 di fine primo periodo. Nonostante il già ampio vantaggio i liguri non mollano la presa. Echenique (due volte), Aicardi (in controfuga dopo un’espulsione a metà vasca alla difesa alabardata) e Di Fulvio firmano l’11-1. Bettini manda in acqua Lorenzo Zadeu e per il giovane atleta triestino è l’esordio in A1. Gli ospiti si scuotono, Petronio serve Vico a boa per l’11-2 e poi si inventa una rasoiata da posizione defilata per l’11-3. Prima del cambio di campo arriva il 12-3 siglato da Dobud.
Nel terzo periodo c’è più equilibrio. Luongo segna in controfuga il 13-3, Vico (su assist di Panerai) accorcia sul 13-4, ancora Luongo in superiorità scrive 14-4, poi capitan Petronio ruba un pallone a centrocampo e manda in porta Milakovic per il 14-5. A 10’’ dalla fine del tempo Di Fulvio trasforma un rigore (un po’ dubbio) del nuovo +10 recchelino. Si entra negli ultimi 8’ di gara sul punteggio di 15-5. Nel quarto periodo Bettini spedisce Persegatti tra i pali, c’è ancora il tempo per le reti di Di Somma, Panerai (staffilata dalla distanza), Aicardi, Gogov (su rigore), Mandic, Di Fulvio (su rigore) e Podgornik (pregevole azione solitaria). Alla sirena finale il punteggio recita 19-8 in favore della Pro Recco.
La Pallanuoto Trieste tornerà a giocare mercoledì 23 ottobre, quando alla “Bruno Bianchi” sarà di scena il Posillipo (ore 20.30).

PRO RECCO - PALLANUOTO TRIESTE 19-8 (7-1; 5-2; 3-2; 4-3)
PRO RECCO:
Massaro, Di Fulvio 4, Mandic 3, Figlioli 1, Fondelli, Velotto, Renzuto, Echenique 2, Di Somma 1, Dobud 1, Aicardi 4, Luongo 3, Prian. All. Rudic
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 1, Petronio 2, Rocchi, Panerai 1, Turkovic, Gogov 1, Milakovic 1, Vico 2, Mezzarobba, Zadeu, Mladossich, Persegatti. All. Bettini
Arbitri: Pascucci e Guarracino
NOTE: nessuno uscito per limite di falli; nel primo periodo Gogov (T) ha sbagliato un rigore; superiorità numeriche Pro Recco 4/6 + 2 rigori, Pallanuoto Trieste 0/2 + 2 rigori

Potrebbe interessarti anche
L'Ortigia si scioglie alla "Bianchi", una grande Trieste coglie un successo di prestigio (11-10)
Non basta una grande rimonta. Alla "Bianchi" Trieste cede di misura alla Rn Florentia (12-13)