A1 MASCHILE

Niente da fare con lo Sport Management, la Pallanuoto Trieste battuta (18-6) sul campo della terza forza del campionato. L'allenatore Bettini: "Partita proibitiva, abbiamo lavorato tanto in queste due settimane e guardiamo avanti"

Padroni di casa trascinati dai gol di Fondelli e Luongo. Adesso una settimana di stop per la Coppa Italia, poi sabato 16 marzo il delicato match casalingo con la Lazio

Pronostico rispettato a Busto Arsizio. Nella settima giornata di ritorno della serie A1 maschile lo Sport Management ha superato la Pallanuoto Trieste per 18-6. Niente da fare per gli alabardati contro la terza forza del torneo, i risultati dagli altri campi non sono favorevoli e la classifica si complica, con Trieste adesso terzultima scavalcata da Canottieri Napoli e Savona e a -6 dalla Roma Nuoto nona. “Guardiamo avanti - spiega l’allenatore Daniele Bettini subito dopo la fine della gara in Lombardia - sapevamo che dopo due gare per noi proibitive potevamo perdere qualche posizione. Abbiamo lavorato tanto e le gambe pesanti oggi non ci hanno aiutato, potevamo però arginare meglio il loro pressing alto e le controfughe. Arriveranno le partite alla nostra portata”.
Baldineti schiera Nicosia titolare tra i pali, Bettini inserisce Mladossich nei tredici. I padroni di casa partono subito forte e vanno in gol 4 volte nei primi 5’30’’ della gara con Di Somma, Fondelli (due volte) e Luongo. Sul 4-0 per lo Sport Management Bettini chiama time-out e la Pallanuoto Trieste reagisce con la rete di Vico (4-1). Ma a 26’’ dalla fine del tempo arriva il 5-1 firmato dal solito Fondelli. La seconda frazione si apre con la rete di Petronio in superiorità numerica (5-2). I lombardi però rispondono con un altro parziale di 4-0 siglato da Di Somma, Luongo (controfuga su errore della difesa alabardata), ancora Luongo e Dolce: 9-2. Poi il 2002 Mladossich accorcia sul 9-3 di metà partita.
Nel terzo periodo lo Sport Management accelera di nuovo. Vanno in gol in rapida successione Alesiani, Damonte,  Drasovic, Luongo e altre due volte Damonte per un parziale di 6-0 che spinge la squadra di Baldineti sul 15-3. A 13’’ dalla fine del tempo Podgornik mette in porta (in superiorità) il pallone del 15-4. Nel quarto tempo cambio tra i pali della Pallanuoto Trieste, dentro Persegatti per Oliva. Negli ultimi 8’ vanno a segno Fondelli e Rosanò (17-4), Mezzarobba in superiorità e Vico (17-6), poi a 38’’ dalla sirena finale Bruni fissa il risultato sul definitivo 18-6.
Adesso una settimana di stop per la final-eight di Coppa Italia, sabato 16 marzo la Pallanuoto Trieste ospiterà la Lazio alla “Bruno Bianchi” (ore 18.00).

SPORT MANAGEMENT - PALLANUOTO TRIESTE 18-6 (5-1; 4-2; 6-1; 3-2)
SPORT MANAGEMENT:
Lazovic, Dolce 1, Damonte 3, Alesiani 1, Fondelli 5, E. Di Somma 1, Drasovic 1, Bruni 1, Mirarchi, Luongo 4, Casasola, Rosanò 1, Nicosia. All. Baldineti
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 1, Petronio 1, Mladossich 1, Giorgi, Panerai, Gogov, Turkovic, Vico 2, Mezzarobba 1, Spadoni, Rocchi, Persegatti. All. Bettini
Arbitri: Ferrari e Rovida
NOTE: uscito per limite di falli Petronio (T) nel quarto periodo; superiorità numeriche Sport Management 4/11, Pallanuoto Trieste 3/7; spettatori 100 circa

Potrebbe interessarti anche
Ultima di regular-season. Domenica 26 maggio (ore 14.30) la Pallanuoto Trieste sarà impegnata sul campo del Lerici Sport
Under 20: spettacolo al Foro Italico. La Pallanuoto Trieste è tra le otto squadre più forti d'Italia!