Niente da fare per la Pallanuoto Trieste, alla "Bianchi" passa il Css Verona (11-13)

Gara combattuta, decisivo il break delle venete nel terzo periodo. Ugo Marinelli: "Loro più abituate a giocare partite così importanti"

Sconfitta interna per la Pallanuoto Trieste nel quinto turno del campionato di serie A1 femminile. Alla "Bruno Bianchi" l'esperto Css Verona si impone per 11-13 al termine di una sfida molto combattuta. “Partita dura in cui abbiamo pagato alcune disattenzioni di troppo contro una formazione più abituata di noi a gare così importanti” il commento a fine match il tecnico alabardato Ugo Marinelli.
La cronaca. Le ospiti passano in vantaggio con Carotenuto, che da posizione 3 trova l'angolino (0-1), a metà prima frazione arriva la risposta delle orchette con Kempf che insacca da boa (1-1). Le ragazze di Zaccaria rimettono la testa avanti con un rigore trasformato di potenza da Bartolini (1-2), nell’azione successiva Trieste riacciuffa il pari con Kempf in superiorità (2-2). Vantaggio delle alabardate a 20’’ dalla sirena con la splendida palombella di Bettini che sfrutta alla grande l'assist di Cergol (3-2). Secondo periodo pirotecnico: si inizia con il pareggio ospite siglato da Alogbo da boa (3-3), nuovo vantaggio alabardato con Gant che da posizione 5 conclude al volo (4-3), poi le veronesi trovano il gol con Braga su rigore (4-4). Bettini dagli 8 metri riporta avanti le triestine (5-4), la risposta del Css è immediata: gol di Peroni (5-5) e di Esposito in superiorità (5-6). Il rigore di Cergol riequilibra il risultato (6-6) prima del gol di Bartolini (6-7). A 44’’ dalla fine del tempo Klatowski conquista un rigore trasformato da Bettini (7-7). Terzo quarto fatale per le orchette, che subiscono il break delle venete: a segno prima Borg in superiorità (7-8), poi Marchetti con una conclusione sul primo palo (7-9). Nel quarto periodo Jankovic accorcia le distanze con una palombella che riaccende le speranze delle orchette (8-9), ma Verona trova subito il nuovo +2 in superiorità con Esposito (8-10) prima delle reti di Carotenuto (8-11) e Esposito (8-12). Gara praticamente chiusa a 2’30’’ dalla sirena. Nel finale accorcia Bettini (9-12), Verona ribadisce il +4 con Bartolini su rigore (9-13). In extremis Kempf e Klatowski trasformano due azioni in superiorità per il definitivo 11-13. Sabato 9 novembre la Pallanuoto Trieste sarà impegnata in trasferta a Rapallo (18.30).

PALLANUOTO TRIESTE - CSS VERONA 11-13 (3-2, 4-5, 0-2, 4-4)
PALLANUOTO TRIESTE:
S. Ingannamorte, Zadeu, Kempf 3, Gant 1, Marussi, Cergol 1, Klatowski 1, E. Ingannamorte, Bettini 4, Rattelli, Jankovic 1, Russignan, Krasti. All. Marinelli
CSS VERONA: Nigro, Bartolini 3, Peroni 1, Marchetti 1, Borg 1, Alogbo 1, Braga 1, Perna, Sbruzzi, Prandini, Esposito 3, Carotenuto 2, Gabusi. All. Zaccaria
Arbitri: Severo e Ricciotti
NOTE: uscite per limite di falli Perna (V) e Braga (V) nel quarto periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 3/8 + 2 rigori, Css Verona 3/5 + 3 rigori; spettatori 400 circa

Potrebbe interessarti anche
L'Ortigia si scioglie alla "Bianchi", una grande Trieste coglie un successo di prestigio (11-10)
Non basta una grande rimonta. Alla "Bianchi" Trieste cede di misura alla Rn Florentia (12-13)