Non basta una grande rimonta. Alla "Bianchi" Trieste cede di misura alla Rn Florentia (12-13)

Le orchette vanno sotto per 5-11, nel quarto periodo agguantano il pari ma l'epilogo è amaro. Ugo Marinelli: "Grande reazione, ma nel finale pagata la stanchezza"

Niente da fare per la Pallanuoto Trieste nella sfida valevole per la settima giornata del campionato di serie A1 femminile. Alla "Bruno Bianchi" la Rn Florentia si impone per 12-13 al termine di una gara combattuta che ha visto le orchette sfiorare una clamorosa rimonta. "Abbiamo pagato un avvio incerto, le ragazze sono state brave a recuperare uno svantaggio di sei reti ma poi hanno ceduto alla stanchezza fisica e psicologica" sono le parole del tecnico Ugo Marinelli a fine match.
La cronaca. Le toscane passano subito in vantaggio: dopo 13" Giachi beffa Krasti (0-1). Le alabardate acciuffano il pari con Cergol, che in controfuga supera Banchelli (1-1), ma le ospiti rimettono la testa avanti con la doppietta di Nencha dalla distanza (1-2 e 1-3), dopo che Krasti aveva respinto un rigore a Giachi. Le orchette sono propositive in avanti ma poco incisive, la Florentia ne approfitta e si porta sul +3, siglato da Nesti su rigore (1-4). Sulla sirena, Marussi accorcia con una rasoiata sul primo palo (2-4). Il secondo quarto registra un'altra partenza sprint delle ragazze di Cotti, che dopo 21" vanno a segno con Francini, precisissima da posizione 3 (2-5) e allungano con Amedeo in superiorità (2-6). Ci pensa ancora Cergol a accorciare le distanze, con un tiro a pelo d'acqua (3-6). Meno di un minuto dopo Kempf va a segno in superiorità (4-6). Nella terza frazione arriva un significativo allungo ospite e poi l'avvio della rimonta delle padrone di casa. Si inizia con i gol di Francini dalla distanza (4-7) e di Cordovani, che insacca con un pallonetto da boa (4-8). Kempf risponde di potenza (5-8), ma subito dopo Nencha sigla la sua tripletta personale (5-9), Nesti realizza in superiorità (5-10) e Marioni insacca dalla distanza (5-11). Le ragazze di Marinelli non si perdono d'animo e si rifanno sotto con i gol di Cergol su rigore (6-11) e Kempf, prima in controfuga (7-11) poi con una sciarpa da boa (8-11). Ultimo quarto che si apre con il rigore conquistato da Kempf e trasformato da Cergol (9-11). Gant con una conclusione sul primo palo (10-11) e Jankovic in controfuga (11-11) completano la rimonta alabardata. Ma non basta. Nel finale vanno in gol Giachi (11-12) e Nencha (11-13), che sfruttano due superiorità e portano la Florentia sul +2. A 10" dalla fine la conclusione vincente di Cergol fissa il risultato sul definitivo 12-13. Le orchette torneranno in vasca sabato 23 novembre con inizio alle 16.30, in casa della Vela Ancona.

PALLANUOTO TRIESTE - RN FLORENTIA 12-13 (2-4, 2-2, 4-5, 4-3)
PALLANUOTO TRIESTE:
S. Ingannamorte, Zadeu, Kempf 4, Gant 1, Marussi 1, Cergol 5, Klatowski, E. Ingannamorte, Guadagnin, Rattelli, Jankovic 1, Russignan, Krasti. All. Marinelli
RN FLORENTIA: Banchelli, Rorandelli, Mandelli, Cordovani 1, Ten Broek, Nesti 2, Sorbi, Francini 2, Giachi 2, Nencha 4, Marioni 1, Amedeo 1, Perego. All. Cotti
Arbitri: Petronilli e Scappini di Roma
NOTE: uscite per limite di falli Francini (F), Russignan (T) e Nesti (F); superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 3/10 + 2 rigori, Rn Florentia 4/9 + 1 rigore; spettatori 300 circa

Potrebbe interessarti anche
Under 20: Michele Mezzarobba al Mondiale, il talento alabardato giocherà la rassegna iridata in Kuwait
Troppi errori in fase offensiva, alla "Simone Vitale" Pallanuoto Trieste battuta dalla Rn Salerno (8-5)