A1 MASCHILE

Sabato 31 ottobre (alle 15.00) la Pallanuoto Trieste sarà di scena nella piscina dell'Ortigia Siracusa. E' il primo vero scontro salvezza

Piccardo: "Consapevoli dell'importanza della partita. Loro si sono rinforzarti bene". Giacomini rientra nei tredici

E’ il primo incrocio pericoloso di questa stagione. Sabato 31 ottobre, nella quinta giornata di andata del campionato di serie A1 maschile 2015/2016, la Pallanuoto Trieste sarà di scena alla “Paolo Caldarella” di Siracusa (si gioca alle ore 15.00) per sfidare l'Ortigia nel remake di gara-2 di finale play-off dello scorso giugno. Sfida importante e delicata per entrambe le formazioni, in lotta per lo stesso obiettivo: conquistare la salvezza. 

 

QUI PALLANUOTO TRIESTE Le quattro sconfitte di fila, ultima in ordine di tempo quella casalinga di misura con la Canottieri Napoli, non hanno per fortuna intaccato fiducia e morale in casa Pallanuoto Trieste. Il ciclo terribile adesso però è alle spalle e gli alabardati hanno ovviamente bisogno di fare punti, per schiodarsi da quella scomoda quota zero. L’occasione si presenta in terra siciliana, in un match che è il primo autentico scontro salvezza di questo campionato. Ma le difficoltà che incontreranno i ragazzi di Stefano Piccardo, prima delle quali il fatto di giocare all’aperto, saranno parecchie. Il gruppo comunque si è preparato bene alla trasferta di Siracusa, con un utilissimo common-training in casa dei vice-campioni d’Italia dell’An Brescia. “Sono stati tre allenamenti davvero proficui – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste Stefano Piccardo – all’inizio loro ci hanno quasi travolto, poi è andata decisamente meglio. Un viatico positivo in vista dell’importante partita con l’Ortigia”. L’allenatore ligure, infatti, non si nasconde. “Escluso Bogliasco, è il primo vero scontro salvezza che ci troviamo ad affrontare – continua Piccardo – e siamo ben consapevoli che i punti in palio questa volta pesano parecchio. Giochiamo fuori casa, in una piscina ostica, ricordiamoci quanto accaduto nei play-off promozione dello scorso anno. Alla Caldarella loro sono già riusciti a bloccare sul pari una squadra di qualità come il Savona. Il nostro compito però è chiaro. Dobbiamo continuare su questa strada, crescere partita dopo partita, proseguire nell’opera di costruzione di un gioco intelligente, che deve diventare il nostro marchio di fabbrica”. Per quanto riguarda la formazione, Piccardo pare orientato a confermare i 13 che si sono arresi per 10-11 alla Canottieri Napoli. Con il rientro però di Jacopo Giacomini, che riprenderà la calottina numero 6. Resterà fuori il giovane classe ’95 Amel Turkovic.

 

QUI ORTIGIA SIRACUSA Smaltita la delusione della sconfitta in gara-3 di finale play-off dello scorso 6 giugno, l’Ortigia Siracusa ha prima incassato la bella notizia del ripescaggio in A1 causa il cambiamento di formula, e poi si è messa al lavoro per rafforzare una rosa comunque di buona qualità. I siciliani, allenati anche quest’anno da Luigi Leone, hanno ingaggiato un difensore forte fisicamente come Blagoje Ivovic (nel 2014/2015 allo Sport Management), un attaccante di spessore internazionale come il maltese Stevie Camilleri e il centroboa ex Catania Giacomo Casasola, altra vecchia conoscenza della Pallanuoto Trieste. Fari puntati, nuovamente, sul mancino montenegrino Damian Danilovic (già 11 gol in campionato) e sul pericoloso Sebastiano Di Luciano. Mentre il reparto difensivo fa leva sull’esperienza di un estremo difensore di affidabilità come Gianluca Patricelli. Nella sostanza, squadra completa, che davanti al pubblico amico ha da sempre costruito le proprie fortune. “Li conosciamo – spiega Stefano Piccardo – rispetto allo scorso anno si sono rinforzati bene, con innesti di ottima levatura. Sono molto pericolosi in transizione, dovremo essere bravi ad amministrare bene i 30’’ di possesso palla per evitare di farli ripartite in controfuga. E bisognerà adattarsi in fretta alla piscina scoperta”. 

 

GLI ARBITRI La sfida tra Ortigia Siracusa e Pallanuoto Trieste sarà diretta da Massimo Savarese di Vado Ligure e Luca Castagnola di Recco, delegato Claudio Marchisello di Catania. 

 

COME SEGUIRE LA PARTITA Dalle ore 15.00 la pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà tutti gli aggiornamenti in tempo reale del match della “Paolo Caldarella”.

 

LA GIORNATA Il quinto turno del girone di andata si apre venerdì 30 ottobre, con l’atteso anticipo televisivo (trasmesso in differita su Rai Sport 2 dalle 22.00) tra Sport Management e Pro Recco, entrambe ancora a punteggio pieno. Sabato poi il resto della giornata, che oltre al confronto tra Ortigia e Trieste prevede un altro interessante match salvezza, ovvero quello tra Rn Florentia e Roma Vis Nova. Ecco le altre partite: Rn Savona – An Brescia, Posillipo – Rn Sori, Rn Bogliasco – Lazio, Canottieri Napoli – Acquachiara.

 

LA CLASSIFICA In testa, almeno fino al big-match di Busto Arsizio, tre squadre: An Brescia 12, Pro Recco 12, Sport Management 12, Canottieri Napoli 9, Posillipo 9, Rn Savona 7, Rn Bogliasco 6, Lazio 4, Acquachiara 4, Roma Vis Nova 3, Rn Florentia 3, Ortigia Siracusa 1, Pallanuoto Trieste 0, Rn Sori 0.

Potrebbe interessarti anche
Coppa Italia, Trieste batte il Bogliasco e si qualifica alla final-six
Coppa Italia, Trieste ci prova ma si arrende all'esperto Css Verona