A1 MASCHILE

Scatta il girone di ritorno. Sabato 19 gennaio alla "Bruno Bianchi" (ore 18.00) la Pallanuoto Trieste ospita il sorprendente Quinto. Daniele Bettini: "Per fare risultato niente pause e distrazioni"

I genovesi hanno già conquistato 7 vittorie e veleggiano in zona final-six. Attenzione soprattuto all'olandese Lindhout. L'allenatore: "Gara difficilissima. Proveremo a imporre il nostro gioco, sono fiducioso"

Il campionato è al giro di boa. Sabato 19 gennaio, nella prima giornata di ritorno della serie A1 maschile, alla “Bruno Bianchi” la Pallanuoto Trieste affronterà il sorprendente Quinto. Si gioca nel consueto orario delle 18.00.

Qui Pallanuoto Trieste
La squadra del main-sponsor Samer & Co. Shipping è pronta per il secondo confronto casalingo consecutivo. La sconfitta in extremis con l’Ortigia Siracusa ha lasciato l’amaro in bocca al gruppo allenato da Daniele Bettini, ma la voglia di riscatto è davvero tanta. “Quella partita – spiega il tecnico ligure – purtroppo non ci ha dato punti, però adesso siamo un po’ più consapevoli delle nostre capacità. Dal secondo periodo in poi abbiamo fatto tante buone cose, dimostrando che possiamo giocare una pallanuoto di buon livello. Con il Quinto dovremo assolutamente ripeterci, ma senza quelle pause e quelle distrazioni che sabato scorso ci sono costate carissimo”.
La settimana in casa Pallanuoto Trieste è trascorsa senza particolari problematiche. Dal punto di vista fisico tutti gli atleti alabardati sono apparsi in buone condizioni e il tradizionale test infrasettimanale con i croati del Primorje Rijeka è stato affrontato con il piglio giusto. “Ci siamo disimpegnati bene, con l’atteggiamento corretto – continua Bettini – ora però dobbiamo replicarlo in partita. Attenzione perché il Quinto è davvero un’ottima squadra, nel girone di andata sono andati alla grande, hanno tanta qualità individuale e soprattutto sanno con intelligenza i finali gol a gol. Dovremo disputare una gara oculata, evitando di buttare via palloni e provando a imporre il nostro gioco e i nostri ritmi. Sono fiducioso”.

Gli avversari: Quinto Genova
Sette vittorie nel girone di andata, 21 punti e un sesto posto che se confermato fino al termine della stagione garantirebbe una clamorosa qualificazione alla final-six scudetto. Il neopromosso Quinto è sicuramente la più bella sorpresa della serie A1 maschile 2018/2019. Partita a fari spenti, la compagine genovese ha stupito tutti, iniziando proprio dalla Pallanuoto Trieste, battuto all’esordio il 13 ottobre scorso per 7-6 ad Albaro. I ragazzi allenati da Gabriele Luccianti poi hanno messo sotto anche Canottieri Napoli, Rn Florentia, Bogliasco, Posillipo, Roma Nuoto e Catania. Un bel bottino davvero. L’elemento di maggiore pericolosità è senza dubbio l’eclettico olandese Robin Lindhout (prelevato dall’Ortigia), 25 gol in campionato. Attenzione anche all’attaccante mancino statunitense Nikola Vavic, al nazionale slovacco Tomas Bielik e al possente centroboa montenegrino Bojan Paunovic.  

Gli arbitri
La sfida tra Pallanuoto Trieste e Quinto sarà diretta da Arnaldo Petronilli di Civitavecchia e Attilio Paoletti di Roma; delegato Dante Saeli.

Come seguire la partita
Dalle ore 18.00 la pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà gli aggiornamenti in tempo reale sulla gara con i liguri.

La giornata
Il primo turno del girone di ritorno si apre con l’interessante match delle 13.00 tra Lazio e Ortigia Siracusa. Si preannuncia equilibrio anche in Catania-Posillipo, mentre Waterpolo Channel (www.federnuoto.it/live) trasmetterà in diretta streaming la gara delle 18.00 tra Rn Florentia e Rn Savona, con toscani piuttosto favoriti. Poche possibilità di fare risultato per Roma Nuoto, impegnata con lo Sport Management, Bogliasco (prossimo avversario della Pallanuoto Trieste ) con il Recco e Canottieri Napoli, che ospita l’An Brescia.

Potrebbe interessarti anche
Altra vittoria per la capolista. La Pallanuoto Trieste si impone senza problemi sul campo dell'An Brescia (3-12)
Successo prezioso e meritato per la Pallanuoto Trieste, alla "Bruno Bianchi" gli alabardati si sono imposti sul Catania (8-4), L'allenatore Bettini: "Disputata un'ottima gara, oggi era fondamentale vincere"