A1 MASCHILE

Si torna in campo per il turno infrasettimanale. Mercoledì 24 febbraio alla "Felice Scadone" la Pallanuoto Trieste rende visita alla Canottieri Napoli (ore 19.30)

Altra sfida complessa per il gruppo alabardato. L'allenatore Stefano Piccardo: "Hanno più qualità di noi. Dovremo commettere meno errori possibile e sfruttare questa partita per crescere"

Nemmeno il tempo di metabolizzare il capitombolo casalingo con lo Sport Management, e la Pallanuoto Trieste torna in campo. Mercoledì 24 febbraio, nella quarta giornata di ritorno del campionato di serie A1 maschile, gli alabardati saranno di nuovo di scena alla “Felice Scandone”, questa volta per affrontare la Canottieri Napoli. L’inizio del match è fissato alle ore 19.30.

 

QUI PALLANUOTO TRIESTE La terza trasferta in terra campana rappresenta per la squadra di Stefano Piccardo l’ultima sfida di un ciclo terribile, che si è aperto due settimane fa con il Posillipo, è proseguito sabato scorso al cospetto della corazzata Sport Management, e si chiude con la Canottieri Napoli, quinta in classifica e capace di strappare il pass per la final-four di Coppa Italia. C’è poco da girarci attorno, si tratta di un altro match molto complicato per il gruppo di Stefano Piccardo. “La Canottieri è una squadra di notevoli qualità, con uno spessore tecnico più alto del nostro – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste – di certo vorrà riscattarsi dopo la sconfitta di Roma. Ma noi dobbiamo soprattutto pensare alla nostra prestazione. Come nel girone di andata, dobbiamo sfruttare partite così difficili per crescere sotto il piano del gioco e della tenuta mentale. Sappiamo quanto sarà complicato fare punti alla Scadone, il nostro compito sarà quello di limitare al massimo gli errori, anche per non agevolare il compito di formazioni, come la Canottieri, che già ci sono superiori”. Il momento in casa Pallanuoto Trieste non è dei più semplici, il tecnico ligure guarda avanti: “L’ho detto ai ragazzi. Adesso devono emergere le qualità del gruppo, in queste situazioni si cresce e si acquista sempre maggiore fiducia nei proprio mezzi. Quindi massima determinazione, anche perché da sabato, quando alla Bianchi arriverà l’Ortigia Siracusa, inizia un ciclo di partite per noi importantissime”. Per quanto riguarda la formazione, Piccardo sembra intenzionato a confermare i tredici che hanno affrontato lo Sport Management.

 

QUI CANOTTIERI NAPOLI La sconfitta con la Roma Vis Nova, a parte aver un po’ complicato il cammino salvezza della Pallanuoto Trieste, non cambia il giudizio sulla Canottieri Napoli di Paolo Zizza. Rosa molto ben assortita quella dei partenopei, con almeno tre elementi di caratura internazionale. Il fuoriclasse montenegrino Darko Brguljan, 35 reti in serie A1 maschile, vice-campione d’Europa non più tardi di un mese fa a Belgrado, autore dei gol decisivi che nel quarto di finale con l’Italia hanno chiuso la partita negli ultimi minuti di gioco. Il centroboa Fabio Baraldi, secondo nelle scelte del c.t. Campagna soltanto a Matteo Aicardi. Il talento emergente Alessandro Velotto, classe 1995, ma già tanta sostanza e parecchi gol pesanti (vedi la gara dell’andata alla “Bruno Bianchi” vinta dalla Canottieri per 10-11). Attenzione anche all’esperto Fabrizio Buonocore, al temibile mancino Luigi Di Costanzo, ad una pletora di giocatori piuttosto giovani però molto ben avvezzi alla categoria. “Si sono qualificati alla final-four di Coppa Italia e non per caso – spiega Stefano Piccardo – sono completi in tutti i reparti e molto pericolosi, soprattutto quando giocano in casa. Appoggiano molto bene i palloni verso il centroboa, guadagnano tante espulsioni, riescono ad essere sempre molto pericolosi. Dovremo essere bravi a commettere pochi errori. E magari provare a tenere aperta la partita il più possibile”.

 

GLI ARBITRI Il confronto tra Canottieri Napoli e Pallanuoto Trieste sarà diretto da Ricciotti e Savarese, delegato De Chiara.

 

COME SEGUIRE LA PARTITA A partire dalle ore 19.30 la pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (http://www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà tutti gli aggiornamenti in tempo reale sul match della “Felice Scandone”.

 

LA GIORNATA Il turno infrasettimanale si aprirà con la delicatissima sfida delle 15.00 tra Ortigia Siracusa e Roma Vis Nova, due dirette rivali della Pallanuoto Trieste nella corsa alla salvezza. Compiti parecchio ardui per la Lazio, che attende l’An Brescia, e per il Sori, impegnato a Bogliasco; la Florentia ospita il Savona. La quarta giornata di ritorno sarà completata dal confronto (scontato) tra Posillipo e la capolista Pro Recco, e dall’interessante posticipo delle 20.20 – con diretta su Rai Sport 2 – tra Sport Management e Acquachiara.

 

LA CLASSIFICA Davanti sempre le solite due, infuria la battaglia per evitare i play-out. An Brescia 45, Pro Recco 45, Sport Management 37, Acquachiara 32, Canottieri Napoli 30, Posillipo 30, Rn Savona 25, Rn Bogliasco 19, Pallanuoto Trieste 16, Roma Vis Nova 16, Ortigia Siracusa 11, Lazio 11, Rn Florentia 4, Rn Sori 3.

Potrebbe interessarti anche
Under 20: Michele Mezzarobba al Mondiale, il talento alabardato giocherà la rassegna iridata in Kuwait
Troppi errori in fase offensiva, alla "Simone Vitale" Pallanuoto Trieste battuta dalla Rn Salerno (8-5)