A1 MASCHILE

Trieste rende visita al Recco, sfida impossibile a Punta Sant'Anna

Intanto nella corsa al terzo posto pesa l'incognita del possibile rinvio di Posillipo-Telimar

Dopo la parantesi infrasettimanale con la final-four di Coppa Italia, riecco il campionato. Sabato 8 maggio, nell’ultimo turno del “preliminary round” scudetto (girone E) della serie A1 maschile, la Pallanuoto Trieste affronterà in trasferta l’invincibile Pro Recco. Si gioca nella piscina di Punta Sant’Anna con inizio fissato alle ore 16.30.

Qui Pallanuoto Trieste
Il pareggio della scorsa settimana con il Posillipo brucia ancora. La possibilità di conservare il terzo posto e il conseguente spareggio per l’Euro Cup adesso non dipende più dagli alabardati, che anzi nella trasferta in terra ligure dovranno vedersela con un team al di sopra delle loro possibilità. Intanto quasi certamente il confronto tra i partenopei e il Telimar Palermo non si giocherà (il Posillipo ha chiesto il rinvio causa quattro atleti positivi al Covid), lasciando così in sospeso il verdetto definitivo. Trieste deve però concentrarsi su un avversario davvero straordinario. “La Pro Recco che ha vinto la Coppa Italia - spiega l’allenatore Daniele Bettini - è una squadra che può diventare assolutamente inarrestabile e segnare gol a grappoli, e non penso saranno appagati o stanchi dopo la finale con il Brescia”. La squadra del main-sponsor Samer & Co. Shipping è quindi chiamata a tenere l’attenzione alta anche in un match dall’epilogo virtualmente scontato. Ancora Bettini: “Dovremo giocare con intelligenza tattica, senza forzare le conclusioni, cercando di evitare il loro pressing asfiffisante e badando soprattutto a non prestare il fianco alle loro micidiali ripartenze. Saranno quattro tempi da gestire con oculatezza”. Per quanto riguarda la formazione, due le novità rispetto ai 13 che sono scesi in vasca sabato scorso alla “Bianchi”, il 2002 Domenico Rigoni prenderà il posto di Amel Turkovic e Milos Jankovic sostituirà Giovanni Diomei.

L’avversario: Pro Recco
Il primo trofeo nazionale assegnato nella stagione 2020/2021 è stato vinto dalla solita Pro Recco, che mercoledì a Palermo ha conquistato la Coppa Italia, battendo per 11-10 l’An Brescia al termine di una finale dominata (10-3 nel terzo periodo) e poi quasi riaperta dai lombardi. L’armata di Gabi Hernandez allunga così il percorso netto stagionale, fatto di sole vittorie anche in campionato e Champions League. La rosa a disposizione dell’ex c.t. della Spagna, è ovviamente priva di punti deboli. I portieri sono il nazionale croato Marko Bijac e l’ex Posillipo Tommy Negri. Aleksander Ivovic, Niccolò Figari e Nicholas Presciutti si alterneranno in marcatura sui due metri, la batteria di tiratori è altrettanto impressionante: Francesco Di Fulvio, i mancini Dusan Mandic e Gonzalo Echenique, l’australiano Aaron Younger, il capitano del Settebello Pietro Figlioli, Stefano Lungo, Alessandro Velotto. In dubbio la presenza del centroboa Matteo Aicardi, uscito malconcio dalla finale di coppa.

Gli arbitri
La sfida tra Pro Recco e Pallanuoto Trieste sarà diretta da Stefano Pinato e Federico Braghini.

Le altre partite
Si sarebbero dovuti chiudere i due gironi del “preliminary round” scudetto, per lasciare poi spazio ai play-off, ma come detto la gara tra Posillipo e Telimar Palermo potrebbe essere rinviata. Giochi quasi fatti nel girone F, con l’An Brescia già primo che attende l’Ortigia Siracusa (ore 15.30), mentre nell’anticipo di venerdì sera (ore 20.00) tra Rn Savona e Rn Salerno ai liguri basta un punto per conquistare la semifinale scudetto.

Potrebbe interessarti anche
Prenotazioni aperte per assistere alla partita tra Pallanuoto Trieste e An Brescia
Orchette scatenate alla "Bianchi", Trieste supera il Como Nuoto (16-13)