A1 MASCHILE

Trieste soffre e rimonta, a Ostia Distretti Ecologici battuta nel finale

Gara complicata per gli alabardati, che conquistano tre punti preziosi. Bettini: "Vittoria importantissima. Sempre concentrati e determinati, in crescita sotto il piano mentale"

Un po’ di spavento ma alla fine arriva un successo dal notevole peso specifico. Nella terza giornata di andata del campionato di serie A1 maschile, la Pallanuoto Trieste si è imposta sul campo della Distretti Ecologici Roma per 6-7. Nella piscina del Centro Federale di Ostia la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping ha sofferto non poco per aver ragione di un avversario particolarmente ostico. “Partita difficilissima, questa è una vittoria molto molto importante - spiega l’allenatore Daniele Bettini a fine match - abbiamo affrontato una squadra organizzata, protetta da un portiere che ha fatto parecchi interventi decisivi. Sono contento, sotto di un gol a pochi minuti dalla fine non ci siamo abbattuti, anzi abbiamo continuato a mettere in acqua concentrazione e determinazione, sintomo di un’ulteriore crescita sotto il piano mentale”.
Inizio di gara in salita per gli alabardati. Dopo 2’13’’ a Inaba viene fischiato un fallo di brutalità, quindi rigore trasformato da Francesco Faraglia per l’1-0 e conseguenti 4’ di superiorità numerica per la Roma. Gli ospiti limitato i danni, incassano il 2-0 per mano di Tartaro e recuperata la parità numerica accorciano le distanze con una bordata di capitan Petronio (2-1). La gara rimane complicata per Trieste, che comunque nella seconda frazione si distende con maggiore disinvoltura in attacco. Francesco Faraglia colpisce di nuovo su rigore (3-1), Bini e Mladossich nel giro di 60’’ ristabiliscono la parità (3-3), Oliva compie un paio di interventi preziosi e Vrlic dopo uno scambio con Podgornik firma il sorpasso (3-4). Spione e Buljubasic segnano due splendidi gol dalla posizione di centroboa, al cambio di campo il punteggio è fissato sul 4-5. Terza frazione sui generis, non si segna nemmeno in superiorità e si entra negli ultimi 8’ di gioco sempre sul 4-5. Il quarto tempo è romanzesco. Francesco Faraglia impatta con l’uomo in più (5-5), sempre in superiorità Viskovic trova addirittura il vantaggio casalingo: 6-5 a 3’49’’ dalla fine. Nel momento di maggiore difficoltà Trieste continua a produrre gioco. Buljubasic inventa da boa il 6-6 a 3’07’’ dalla sirena, Mladossich sigilla il sorpasso (6-7) con un secco diagonale da “5” quando alla fine mancano 59’’. I ragazzi in calottina blu gestiscono con ordine gli ultimi possessi e possono esultare. “Abbiamo accusato la fatica di mercoledì - analizza il team manager Sandro Maizan - siamo stati bravi a portar via tre punti fondamentali per la classifica”.
Sabato 12 novembre alla “Bruno Bianchi” (ore 18.30) sarà di scena la Rn Savona.

DISTRETTI ECOLOGICI ROMA - PALLANUOTO TRIESTE 6-7 (2-1; 2-4; 0-0; 2-2)
DISTRETTI ECOLOGICI:
De Michelis, Martinelli, Voncina, F. Faraglia 3, P. Faraglia, Tartaro 1, C. Mirarchi, Lucci, Boezi, Viskovic 1, Spione 1, Graglia, Giannotti. All. M. Mirarchi
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 1, Buljubasic 2, Vrlic 1, Valentino, Bego, Mezzarobba, Razzi, Inaba, Bini 1, Mladossich 2, Ghiara. All. Bettini
Arbitri: L. Bianco e Piano
NOTE: nel primo periodo Inaba (T) espulso per brutalità; superiorità numeriche Distretti Ecologici 2/6+2 rigore, Pallanuoto Trieste 0/3

Potrebbe interessarti anche
Trieste vuole ripartire, alla "Bianchi" sfida alla Distretti Ecologici Roma
Orchette sul campo del Rapallo, confronto diretto per il quarto posto