A1 MASCHILE

Troppi errori in fase offensiva, alla "Simone Vitale" Pallanuoto Trieste battuta dalla Rn Salerno (8-5)

Equilibrio per metà gara (3-3), poi i padroni di casa scappano trascinati da uno scatenato Tomasic. Daniele Bettini: "Non abbiamo giocato di squadra, ora la sosta per ritrovarci"

Sconfitta esterna per la Pallanuoto Trieste nell’undicesima giornata del campionato di serie A1 maschile. Alla “Simone Vitale” la Rn Salerno si è imposta per 8-5, gli alabardati chiudono il 2019 al quinto posto in classifica, con 3 punti di vantaggio sul Savona (che ha una partita in meno) e proprio sulla sorprendente compagine campana. “Brutta prestazione, non siamo riusciti a giocare di squadra - spiega l’allenatore Daniele Bettini - ora approfittiamo di questa sosta, c’è tantissimo da lavorare ma soprattutto dobbiamo ritrovarci”.
Ritmi forsennati nel primo periodo. Petronio scappa in controfuga e sblocca la situazione dopo poco più di 1’ (0-1), l’ex di turno Elez impatta con una secca conclusione in superiorità. Rocchi guadagna un rigore ma Santini ipnotizza Petronio, a 1’08’’ dalla fine del tempo Mezzarroba si incunea tutto solo nella difesa salernitana e insacca l’1-2. Poi ci pensa Oliva con un paio di ottimi interventi a difendere il +1. In apertura di secondo periodo una bella girata dal palo di Vico con l’uomo in più frutta l’1-3, ma la reazione dei padroni di casa è immediata. Nel giro di 60’’ vanno in gol Tomasic e il mancino Cuccovillo (in superiorità). Poi tanto nuoto ma nessun gol. Al cambio di campo punteggio in perfetto equilibrio sul 3-3.
Nel terzo periodo gli alabardati si inceppano in fase offensiva e il Salerno scappa grazie ad uno scatenato Tomasic. Il centroboa croato segna tre gol e spinge i padroni di casa sul 6-3 a 8’ dalla fine. Il digiuno di Trieste in attacco prosegue e in apertura di quarto periodo i giallorossi chiudono i conti. Michele Luongo colpisce con l’uomo in più (7-3), Santini para il secondo rigore di giornata (questa volta su Gogov) e il solito Tomasic in superiorità scrive 8-3. A 4’45’’ dalla fine gara praticamente già decisa. Gli ospiti nel finale provano a riportarsi sotto, le reti di Milakovic e Gogov fissano il punteggio sul definitivo 8-5. “Paghiamo caro i troppi errori in superiorità e i due rigori sbagliati - chiude il d.s. Andrea Brazzatti - loro invece sono stati molto più cinici di noi in fase realizzativa”.
Adesso il campionato si ferma per la lunga pausa. Si tornerà a giocare l’1 febbraio 2020.

RN SALERNO - PALLANUOTO TRIESTE 8-5 (1-2; 2-1; 3-0; 2-2)
RN SALERNO:
Santini, M. Luongo 1, Gandini, Malandrino, Scotti Galletta, Gallozzi, Tomasic 5, Cuccovillo 1, Elez 1, Parrilli, Fortunato, Pica, Taurisano. All. Citro
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 1, Rocchi, Panerai, Turkovic, Gogov 1, Milakovic 1, Vico 1, Mezzarobba 1, Spadoni, Mladossich, Persegatti. All. Bettini
Arbitri: Severo e Lo Dico
NOTE: nessun giocatore uscito per limite di falli; nel primo periodo Santini (S) ha parato un rigore a Petronio e nel quarto periodo a Gogov; superiorità numeriche Rn Salerno 5/10, Pallanuoto Trieste 3/11 + 2 rigori

Potrebbe interessarti anche
Setterosa in collegiale con quattro orchette della Pallanuoto Trieste
Prove di pallanuoto per bambine e bambini nati nel 2010, 2011 e 2012