Attività giovanile

Under 11: il resoconto dell'Haba Waba Festival di Lignano. Una settimana super per gli atleti della Pallanuoto Trieste

Gli Squali di Matteo Bonetta sono entrati nella Gold Top 32 del torneo. Prestazioni positive anche per le piccole Murene di Filippo Ferreccio e Francesca Rattelli

  • Under 11: il resoconto dell'Haba Waba Festival di Lignano. Una settimana super per gli atleti della Pallanuoto Trieste
  • Under 11: il resoconto dell'Haba Waba Festival di Lignano. Una settimana super per gli atleti della Pallanuoto Trieste
  • Under 11: il resoconto dell'Haba Waba Festival di Lignano. Una settimana super per gli atleti della Pallanuoto Trieste

Un’esperienza indimenticabile. L’edizione 2018 dell’Haba Waba Festival di Lignano Sabbiadoro può senza dubbio considerarsi un successo per le due squadre della Pallanuoto Trieste che hanno partecipato al torneo Under 11. I giovani atleti alabardati hanno battagliato con grinta e determinazione a confronto con squadre provenienti da mezzo mondo. E’ stata una settimana densa di partite, dominata dal “fair play” e soprattutto molto divertente.
Gli Squali guidati da Matteo Bonetta, ovvero il gruppo di atleti un po’ più “esperto” (ma sempre di Under 11 parliamo) ha disputato un torneo sempre su buoni livelli di gioco. Nel primo girone la Pallanuoto Trieste ha collezionato cinque vittorie di fila contro Galatasaray Siri (6-2), Sportiva Sturla (8-1), Testuggini Venere Azzurra (8-2), Aquademia Sharks Aprilia (8-2) e i forti francesi dell’Asvo (7-2). Nello scontro al vertice con i greci del Vouliagmeni Bebides è arrivata una sconfitta, ma solo di misura (2-3). Superato di slancio il girone, gli Squali si sono cimentati nella competitiva seconda fase. La scatenata Rn Salerno Piranhas si è dimostrata superiore (0-6 per i campani), poi però la Pallanuoto Trieste si è riscatta battendo la Waterpolo Verona per 6-2 e il Posillipo Caimani per 6-1. Conquistando così la qualificazione alla Gold Top 32 dell’Haba Waba. L’abbinamento non è stato benevolo per i piccoli alabardati, che si sono ritrovati contro il temibile Cn Marsiglia, che si è imposto per 5-0. Tanto per intendersi, nel turno successivo i francesi hanno fatto soffrire l’Aqavion (9-8 per i napoletani) che poi andrà a conquistare il titolo Gold del torneo. Sebbene i risultati non siano stati troppo favorevoli, l’Haba Waba è stato positivo anche per le piccole Murene, guidate da Filippo Ferreccio e Francesca Rattelli. Il gruppo, composto da tanti giovanissimi pallanuotisti alle loro prime esperienze con questo bellissimo sport, si è comunque ben disimpegnato in tutte le partite, mettendo a segno più di qualche gol e dimostrando già qualche interessante segnale di crescita.

Potrebbe interessarti anche
Under 19 femminile: finali scudetto, Pallanuoto Trieste battuta dal Bogliasco ai rigori (10-11) nella finale per il terzo e quarto posto
Under 19 femminile: finali scudetto, la Pallanuoto Trieste cade con il Bogliasco (12-10) e chiude seconda nel girone