A1 MASCHILE

Venerdì 6 novembre la Pallanuoto Trieste affronta in trasferta il Rn Savona. Gara trasmessa in diretta da Rai Sport 2 a partire dalle 20.50

Avversario molto insidioso per gli alabardati, attenzione a Sadovyy e Alesiani. Piccardo: "Prima di tutto recuperiamo le forze"

Nemmeno il tempo di godersi la preziosa vittoria con la Rn Florentia (prima stagionale alla “Bruno Bianchi”) e la Pallanuoto Trieste si rituffa nel campionato di serie A1 maschile. Venerdì 6 novembre infatti gli alabardati saranno di scena presso la Piscina Comunale di Savona, per affrontare i blasonati padroni di casa nell’anticipo televisivo. Inizio fissato alle ore 20.50 con diretta su Rai Sport 2. Impegno parecchio insidioso per la compagine di Stefano Piccardo, reduce da due risultati positivi, ma che dovrà vedersela con una formazione di spessore e che in casa – di solito – concede pochissimo agli avversari.

 

QUI PALLANUOTO TRIESTE Il compito principale per capitan Giorgi e compagni, in questo momento, è quello di recuperare le forze. La squadra infatti è reduce dalla lunga trasferta di Siracusa e dal dispendiosissimo confronto interno con la Florentia. E poi, dopo aver macinato altri 600 km, venerdì il match con il Rn Savona. “Per noi questa è la settimana più difficile dell’anno – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste Stefano Piccardo – giochiamo 3 partite in 6 giorni, la fatica inevitabilmente si farà sentire. Dovremo essere bravi a gestire le forze, ma tra qualche giocatore non al meglio della condizione e le assenze, non siamo nemmeno troppo fortunati. Comunque andiamo a Savona con buon entusiasmo e la consapevolezza di affrontare un avversario molto pericoloso, soprattutto quando gioca davanti al pubblico amico”. Le due vittorie consecutive comunque hanno proiettato la Pallanuoto Trieste in una situazione di classifica un po’ più tranquilla, ma è ben chiaro al tecnico ligure che la strada verso la salvezza è ancora lunga. “Abbiamo ancora tanto lavoro da fare e per certi versi la prestazione contro la Florentia l’ha dimostrato. Non riusciamo a chiudere le partite e spesso commettiamo delle ingenuità che a questo livello non ti puoi permettere. Arriviamo stanchi nel finale di gara perché ancora non siamo del tutto abituati all’intensità di gioco della A1 e i problemi fisici di qualche elemento importante certo non ci agevolano”. Per quanto riguarda la formazione che Piccardo manderà in vasca per affrontare il Savona, non dovrebbero esserci particolari novità rispetto a quella che ha battuto la Florentia. Filippo Ferreccio e Jacopo Giacomini non sono ancora al meglio della condizione ma ovviamente ci saranno, ancora assente Elia Spadoni. 

 

QUI RN SAVONA La squadra ligure può fregiarsi di una bacheca con 3 scudetti, 3 Coppe Italia, 3 Coppe Len e una finale di Coppa Campioni, persa proprio a Trieste contro lo Jadran Spalato nel lontano 1992. Il Rn Savona, società tra le più blasonate del panorama della waterpolo internazionale, non più tardi del 2011 contendeva lo scudetto alla Pro Recco. La compagine allenata da Alberto Angelini, per anni colonna portante della nazionale azzurra, è reduce dalla sconfitta del Foro Italico con la Roma Vis Nova (10-9) e in classifica ha 1 solo punto in più della Pallanuoto Trieste. Al Savona non mancano qualità ed elementi di spessore. La coppia di centroboa, composta dal gigantesco Olexandr Sadovyy (14 gol in campionato, come Ray Petronio) e da Giovanni Bianco, è tra le meglio assortite di tutta la serie A1, poi c’è il talentuosissimo Jacopo Alesiani, classe 1996, già convocato in nazionale da Sandro Campagna. “Hanno caratteristiche che ci possono mettere in grande difficoltà – spiega ancora Stefano Piccardo - dovremo affrontarli con la giusta dose di intelligenza tattica. Hanno grande vigoria fisica e ottime doti natatorie, che riescono a sfruttare bene soprattutto in casa. E’ una gara molto difficile, servirà affrontarla con il giusto atteggiamento”. Tra le mura amiche infatti il Savona ha nettamente battuto la Canottieri Napoli (12-7), la Florentia (12-9) e si è arreso di misura alla corazzata An Brescia (7-10). 

 

COME SEGUIRE LA PARTITA La Pallanuoto Trieste torna a giocare in diretta televisiva. La sfida di venerdì a Savona infatti sarà trasmessa da Rai Sport 2 a partire dalle 20.50, con telecronaca di Dario Di Gennaro e Francesco Postiglione. Rai Sport 2 è visibile sul canale 58 del digitale terrestre e in streaming dal sito www.raisport.rai.it. E come di consueto la pagina Facebook della Pallanuoto Trieste (www.facebook.com/pallanuototrieste) pubblicherà tutti gli aggiornamenti in tempo reale.

 

LA GIORNATA Sabato si completerà il settimo turno del girone di andata. In chiave salvezza, sfide impossibili per Ortigia Siracusa, che ospita la Pro Recco, e Roma Vis Nova, che attende l’An Brescia, il Rn Sori sarà di scena sul difficile campo della Canottieri Napoli, mentre la Florentia se la vedrà con una Acquachiara un po’ meno brillante del previsto. Le altre partite: Sport Management – Lazio, Posillipo – Rn Bogliasco.

 

LA CLASSIFICA In vetta situazione sempre immutata, con due squadre a dettar legge: An Brescia 18, Pro Recco 18, Sport Management 15, Posillipo 15, Canottieri Napoli 10, Rn Bogliasco 9, Roma Vis Nova 9, Acquachiara 8, Rn Savona 7, Pallanuoto Trieste 6, Lazio 4, Rn Florentia 3, Ortigia Siracusa 1, Rn Sori 0.

Potrebbe interessarti anche
L'Ortigia si scioglie alla "Bianchi", una grande Trieste coglie un successo di prestigio (11-10)
Non basta una grande rimonta. Alla "Bianchi" Trieste cede di misura alla Rn Florentia (12-13)